sabato 8 febbraio 2014

Aoc Champagne Le Mont Benoît Extra Brut s.a. Emmanuel Brochet





Emmanuel è un vigneron indépendant, très jeune – 32 anni appena – che possiede e coltiva i tre vitigni classici piantati su 2,5 ettari, a ovest della Montagna di Reims, su suoli, prevalentemente, argillo-calcarei.
L’etichetta riporta la composizione dell’assemblaggio che è per un 20 % vendemmia 2008 e il resto del 2009, con 40 parti di Pinot Meunier, 25 di Pinot Noir e 35 di Chardonnay. Poco più di seimila flaconi, quisquilie.

E’ già bello alla vista, il caldo colore dell’oro, con una effervescenza copiosa e persistente. Al naso è molto puro e sa di fiori e frutti bianchi, anche esotici, agrumi – pompelmo e lime – melone e mandorla. La mineralità è molto marina, sui toni dell’ostrica.

La bocca è elegante e pura, cremosa e assai ricca. Il sorso è caratterizzato da spiccata lama acida, struttura di carattere e un filo, giusto un filo, di ossidazione unito a gessosità marina elevatissima. Il finale, tutto gesso e sale, con un tocco di mela Granny Smith, è di grande freschezza, lungo e di pregevole persistenza.
Vino espressione del suo terroir, che, a tratti, mi ha ricordato lo stile della maison più conosciuta e famosa di Aÿ.




2 commenti:

  1. C'è tutto, tranne le pere..., credo ci si possa accontentare, buon W.E.
    Marco 50&50

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le pere...non pervenute. Grande bolla magari da condividere con due belle bocce. Una frizzante settimana, Marco.

      Elimina